Umanamente

Quattro cristianesimi

Di tutte le discipline che mi stanno facendo impazzire di più, un posto d’onore lo merita senz’altro la storia delle religioni.  All’inizio degli Anni Bui, lo sappiamo, c’erano in giro un sacco di religioni: Ebraismo, Islam, Induismo, Buddismo, Taoismo, Animismo, Scientology, Champions League, e innumerevoli varianti del famoso Cristianesimo.  Ed è proprio il Cristianesimo quello che mi spiazza di più.

Ho letto, ascoltato e visto tutto quello che c’era da leggere, ascoltare e vedere, ma ancora mi manca qualcosa.  Mi manca il trait-d’union, come si dice in Neogallia.  Tutte le fonti parlano infatti di “Cristianesimo” come di un movimento unico, una realtà ben definita e coerente, una dottrina che avrebbe attraversato addirittura due millenni prima di finire, insieme a  tutto il resto, sepolta sotto ai ghiacci.

E invece quello che ho ricostruito io, una picconata alla volta, parla non di uno, ma di almeno quattro diversi cristianesimi, quattro entità storico-ideologiche incredibilmente diverse l’una dall’altra, direi quasi incompatibili.  Con l’unico tratto in comune, appunto, del nome.

Ecco cosa ho finora ricostruito.

 
• Cristianesimo Fase 1
Siamo nell’antichità più antica, venti secoli circa prima degli Anni Bui.  I cosiddetti “cristiani” sono una setta minoritaria, profughi e straccioni, ferocemente perseguitati dalla civiltà dominante del tempo, i Paleocoatti (o Antichi Romani, come certa storiografia li ricorda).  I cristiani erano fondamentalmente una setta ebraica nata da una costola del movimento esseno, e vivevano sottoterra, come topi, cercando di nascondersi ed evitare i rastrellamenti organizzati dai vari Cesari.  Una volta catturati, i cristiani diventavano le star di grandiosi spettacoli pubblici, insieme a leoni, orsi, serpenti d’acqua e guerrieri palestrati e armati fino ai denti, che nei secoli successivi sarebbero stati chiamati Rambi o Terminator.  A questo tipo di spettacoli i cristiani, ahimé, normalmente non sopravvivevano.

 
• Cristianesimo Fase 2
Pochi secoli più tardi, quasi all’improvviso, i cristiani governano il mondo.  Il loro grande capo, detto Papa, tiene in pugno i re e gli eserciti di ogni terra.  In nome e per conto dei cristiani, i governanti dell’antica Europa spediscono per secoli legioni di uomini armati negli altri tre continenti(1), con l’obiettivo di sterminare i popoli nativi e di depredarli di ogni genere di ricchezza.  Un’impresa che riuscì in maniera egregia, al costo di svariate centinaia di milioni di pacifici extraeuropei massacrati nei modi più fantasiosi.  Americani del nord e del sud, africani, popoli mediorientali: nessuno riuscì a scampare al sistematico massacro plurisecolare condotto sotto le insegne dei vari regni cristiani.

Il furore bellico scatenato in nome di questa religione non risparmiò nemmeno gli stessi europei, i quali, forse confusi dalla continua mutevolezza delle posizioni politiche dei diversi papi, passarono un numero imbarazzante di secoli a scannarsi anche tra di loro.

Per finire, l’orgia di violenza di quei secoli sfortunati si abbattè non solo su regni e nazioni, ma anche su piccoli gruppi pacifici e inoffensivi, e addirittura su singoli individui.  Furono indetti pogrom (detti “Crociate”) contro i cosiddetti eretici – in linea di massima, comunità povere, isolate e certamente non armate, di gente semplice e tranquilla.  Tra questi si ricordano Abeliani, Adelofagi, Adozionisti, Apollinaristi, Ariani, Bogomili, Catari o Albigesi, Cerintiani, Docetisti, Donatisti, Gnostici, Manichei, Marcioniani, Modalisti, Monofisisti, Monotelisti, Montanisti, Nestoriani, Novazianisti, Patarini, Pelagiani, Priscilliani, Valdesi, e un discreto numero di altri.  Tanto per completare l’opera, furono sterminate decine di migliaia (c’è chi dice addirittura milioni) di donne, stupidamente etichettate come “streghe” che erano in realtà semplici guaritrici, levatrici, vedove, prostitute, o più semplicemente spiriti liberi.  A quel periodo risale l’istituzione della Santa Inquisizione, un’abominevole istituzione terroristica votata alla tortura sistematica, di cui non si vide l’uguale in tutta la storia umana fino al tardo XX secolo.

L’iconografia cristiana, per sottolineare la propria brutalità e terrorizzare i nemici, adottò addirittura come simbolo un antico strumento di tortura, e come supremo atto mistico un atto di cannibalismo rituale.
Insomma, da pacifica setta di mistici che si nascondevano nel sottosuolo per pregare, i successivi cristiani si distinsero per la loro potenza, ferocia, e brutalità.

 
• Cristianesimo Fase 3
Con un’altra stupefacente inversione di rotta di 180 gradi, il Cristianesimo del XX secolo e dintorni non ha più alcun dominio territoriale (fatta salva una zona turistica nel centro di Roma, e poche centinaia di ville e palazzi adibiti ad alberghi di lusso), e si propone come istituzione paladina della bontà, della mitezza, della misericordia, della carità, della compassione, del rispetto degli altri, dell’aiuto ai poveri, della difesa dei deboli.  In altre parole, il Cristianesimo della Fase 3 condanna con veemenza tutti gli atteggiamenti di cui è stato il campione nella Fase 2, e lo fa con una presenza territoriale e mediatica che è all’esatto opposto dello status della Fase 1.  Facile farsi prendere dal dubbio che si stia parlando di cose completamente diverse, no?

 
• Cristianesimo Fase 4
Quest’ultima fase è in effetti parecchio sovrapposta alla Fase 3, e non sono certo che sia giusto farne un capitolo a parte.  In ogni caso, quanto la Fase 3 inneggiava a valori caritatevoli, idealistici e pii, tanto gli esponenti della Fase 4 si distinguono per una serie di reati assolutamente sensazionali.  Evasione fiscale, bancarotta fraudolenta, riciclaggio di denaro sporco, malversazione, falso ideologico, pedofilia, sfruttamento della prostituzione, asilo a criminali di guerra e criminali comuni, e altre amenità.  Ehi, siamo sicuri di essere ancora nella stessa parrocchia?

 
Insomma, i casi sono due: o tutte queste cronache si riferiscono a una sola entità, che nel corso dei millenni non è semplicemente mutata, ma si è per ben tre volte trasformata nell’opposto di sé stessa, o stiamo parlando di quattro diverse istituzioni, che chissà perché venivano chiamate con lo stesso nome.

C’è naturalmente una terza possibilità: che io non abbia capito niente, e che è meglio che mi rimetta a scavare.  Nel dubbio, spengo l’iGloo e riaccendo il mio Black And Woodpecker.  Tappatevi le orecchie.
 


Nota 1: L’Oceania era troppo fuori mano e non era ancora stata scoperta, Atlantide pare fosse già scomparsa, e così pure Mu. Torna su
 

Annunci

Discussione

2 pensieri su “Quattro cristianesimi

  1. non hai capito niente, cristianesimo fase uno come lo chiami tu oggi esiste ancora e si chiama cristianesimo vetero-cattolico

    Mi piace

    Pubblicato da sasa | 23 febbraio 2013, 11:55 am
    • Vedi? Stiamo decisamente dicendo la stessa cosa.
      Il brand “Cristianesimo” non basta più. Troppe implicazioni contraddittorie.

      Chi vuole indicare qualcosa di più preciso, deve usare un termine aggiuntivo. Tu hai usato “vetero”, io “Fase Uno”.
      Ammetto che il tuo sia più tecnico. A me non ne è venuto in mente uno migliore.

      Mi piace

      Pubblicato da Niarb | 24 febbraio 2013, 11:35 am

Orsù, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

dappertutto!

Vieni a trovarci su , su   o passa direttamente a casa.

sponsor del sito

comunicato importante

Su queste pagine compaiono a volte annunci pubblicitari. Gli annunci vengono scelti autonomamente dallo staff di Wordpress, e NON da Afterfindus.
 
La redazione di Afterfindus non ha alcuna possibilità di intervenire sul loro numero, la posizione, le dimensioni e il contenuto.
E, quello che è peggio, non ci tira su neanche un ghello.
Speriamo che non esagerino...
classifiche Sito Gold Sito d'argento 50000 punti ottenuti 10000 punti ottenuti In classifica siti web

Blog che seguo (scelti a rotazione da Wordpress)

afterfindus addosso: the sciop

23586754-109467046
I libri degli altri

l'editing come stile di vita

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Donut open this blog

Stories, dreams and thoughts

warnoter

L‘ insostenibile leggerezza dell' essere ignoranti .

NOAR

Wildsoul

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Buseca ن!

Novelle dalla pianura che non deve essere nominata

alessiacamera

London-based Digital Strategist & Startup Consultant

alicenelpaesedellimpossibile

Quanto dura un'attimo??a volte l'eternità

Soffio di respiri

Viola, 23 anni, studentessa, incosciente, innocente. Bovarista deleteria. Racconto di me, chi sono, cosa penso, sbaglio e rattoppo!

La dama distratta

Diario del giorno dopo

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

A Step Ahead 1.7 Beta

Smile to pain!

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Eterogenesi dei fini

Prolegomeni alla scrittura

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

FIFM

Fatevi I Fatti Miei

alcuni aneddoti dal mio futuro

da grande voglio fare lo scrittore americano

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

SCRITTI di PAPAGENA

Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato George Orwell 1984

ilblogdibarbara

fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza

Tra realtà e fantasia

la realtà supera spesso la fantasia

Shock Anafilattico

Gatti non foste a viver come bruti

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

micasulserio

"Amo molto parlare di niente. È l'unico argomento di cui so tutto."

erodaria

laboratorio di leggerezza

Taccuino all Idrogeno

Prove tecniche di narrativa e altre amenità

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

12mq

di cactus e altri esperimenti

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Spunti da asporto

(ho visto lama che danzavano sputando latte e miele)

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Tratto d'unione

Ma cosa c'è dentro un libro? Di solito ci sono delle parole che, se fossero messe tutte in fila su una riga sola, questa riga sarebbe lunga chilometri e per leggerla bisognerebbe camminare molto. (Bruno Munari)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: