Umanamente

Tori e checche

Le mie ricerche procedono in tutte le direzioni.  Oggi ho scongelato un interessante trattato di comunicazione motivazionale, anche se in principio credevo si trattasse di un trattato di moda post-atomica.  E’ stato il titolo a trarmi in inganno: “Giacca interamente in metallo”.  Di che potrebbe mai trattarsi?  Moda estrema o boiata simplex?  A distanza di tanti secoli, non è facile rispondere.

L’autore, tale Stanley Kubrick, pare fosse un intellettuale di un certo spessore, un artista rinomato, un vero e proprio maître à penser.  Dei suoi saggi purtroppo non ci è rimasto nulla, perché a quanto pare il Kubrick aveva qualche problemino con la scrittura (forse soffriva di dislessia, o disgrafia, o gomito del tennista, chissà) che lo portava a preferire decisamente la macchina da presa a quella da scrivere.  Ma sono lo stesso riuscito a scongelare una delle sue pizze (una delle sue, sottolineo.  Marlon, quante volte te lo devo giurare che con le pizze sparite dal freezer sabato scorso io non c’entro niente?), ho scongelato una delle sue pellicole, dicevo, una delle più note.  Non ho ben chiaro il contesto (la pellicola è parecchio danneggiata, e così il mio proiettore), ma non credo di sbagliare di molto se azzardo che si tratta della rappresentazione del discorso di benvenuto di un responsabile risorse umane ai nuovi assunti in una tipica azienda del XX secolo.  Perché siano tutti vestiti di verde e comunichino urlando come ossessi, devo ammettere, ancora non mi è chiarissimo.

Neoassunto Joker, fai lo spiritoso?Sergente Hartman: Io sono il Sergente Maggiore Hartman, vostro capo istruttore.  Da questo momento potete parlare soltanto quando vi sarà richiesto, e la prima e l’ultima parola che dovrà uscire dalle vostre fogne sarà ‘signore’.  Tutto chiaro, luridissimi vermi?
Neoassunti: Signorsì, signore!
Sergente Hartman: Ah, che cazzo, non vi sento.  Rispondete come se le aveste davvero!
Neoassunti: Signorsì, signore!!
Sergente Hartman: Se voi signorine finirete questo corso, e se sopravviverete all’addestramento, sarete un’arma, sarete dispensatori di morte, e pregherete per combattere.  Ma fino a quel giorno siete uno sputo, la più bassa forma di vita che ci sia nel globo.  Non siete neanche fottuti esseri umani, sarete solo pezzi informi di materia organica anfibia comunemente detta merda!
Dato che sono un duro non mi aspetto di piacervi, ma più mi odierete più imparerete.  Io sono un duro però sono giusto.  Qui non si fanno distinzioni razziali, qui si rispetta gentaglia come negri, ebrei, italiani o messicani.  Qui vige l’eguaglianza, non conta un cazzo nessuno.  I miei ordini sono di scremare tutti quelli che non hanno le palle necessarie per servire nel mio beneamato corpo.  Capito bene, luridissimi vermi?
Neoassunti: Signorsì, signore!
Sergente Hartman: Ah, che cazzo, non vi ho sentito!
Neoassunti: Signorsì, signore!!

(Il sergente si ferma davanti al Neoassunto 1)

Sergente Hartman: Come ti chiami, faccia di merda?
Neoassunto 1: Signore, soldato Brown, signore!
Sergente Hartman: Balle, da ora in poi tu sei il soldato Biancaneve.  Ti piace questo nome?
Neoassunto 1: Signorsì, certo, signore!
Sergente Hartman: Beh, c’è una cosa che non ti piacerà, soldato Biancaneve.  Non si serve il piatto negro nazionale, nè il pollo fritto, nè il cocomero, alla mia mensa.
Neoassunto 1: Signorsì, certo, signore!
Neoassunto 2 (con vocetta da cartone animato): Sei proprio tu, John Wayne?  E io chi sarei?
Sergente Hartman: Chi ha parlato?  Chi cazzo ha parlato?  Chi è quel lurido stronzo comunista checca pompinara che ha firmato la sua condanna a morte?  Ah, non è nessuno, eh?  Sarà stata la fatina buona del cazzo!  Vi ammazzo a forza di ginnastica!  Vi faccio venire i muscoli al buco del culo che ci potrete succhiare il latte senza cannuccia!  Allora, sei stato per caso tu, brutto stronzo?
Neoassunto 3: Signorno, signore!
Sergente Hartman:  Brutto pezzo di merda con la faccia da verme, scommetto che sei stato tu!
Neoassunto 3: Signorno, signore!
Neoassunto 2: Signore, l’ho detto io, signore!
Sergente Hartman: Però, senti senti, abbiamo tra noi un attore comico.  Il soldato Joker.  Io ammiro la sincerità.  Sì, sì, tu mi piaci.  Vieni a casa e ti faccio scopare mia sorella.

(Il sergente assesta un pugno formidabile allo stomaco del Neoassunto 2, che boccheggia e vacilla.)

Sergente Hartman:  Brutto sacco di merda, io ti metto sotto!  Ti farò un culo così!  Qui tu non riderai, tu non piangerai, qui si riga diritto e basta!  Ti faccio vedere io!  Alzati in piedi, tirati su!  Datti subito una regolata, amico mio, sennò io ti svito il cranio e ti cago in gola.
Neoassunto 2: Signorsì, certo, signore!

Il colloquio prosegue qui.

Scongelato da “Full Metal Jacket” (1987).

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Orsù, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

dappertutto!

Vieni a trovarci su , su   o passa direttamente a casa.

sponsor del sito

comunicato importante

Su queste pagine compaiono a volte annunci pubblicitari. Gli annunci vengono scelti autonomamente dallo staff di Wordpress, e NON da Afterfindus.
 
La redazione di Afterfindus non ha alcuna possibilità di intervenire sul loro numero, la posizione, le dimensioni e il contenuto.
E, quello che è peggio, non ci tira su neanche un ghello.
Speriamo che non esagerino...
classifiche Sito Gold Sito d'argento 50000 punti ottenuti 10000 punti ottenuti In classifica siti web

Blog che seguo (scelti a rotazione da Wordpress)

afterfindus addosso: the sciop

23586754-109467046
I libri degli altri

l'editing come stile di vita

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Donut open this blog

Stories, dreams and thoughts

warnoter

L‘ insostenibile leggerezza dell' essere ignoranti .

NOAR

Wildsoul

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Buseca ن!

Novelle dalla pianura che non deve essere nominata

alessiacamera

London-based Digital Strategist & Startup Consultant

alicenelpaesedellimpossibile

Quanto dura un'attimo??a volte l'eternità

Soffio di respiri

Viola, 23 anni, studentessa, incosciente, innocente. Bovarista deleteria. Racconto di me, chi sono, cosa penso, sbaglio e rattoppo!

La dama distratta

Diario del giorno dopo

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

A Step Ahead 1.7 Beta

Smile to pain!

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Eterogenesi dei fini

Prolegomeni alla scrittura

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

FIFM

Fatevi I Fatti Miei

alcuni aneddoti dal mio futuro

da grande voglio fare lo scrittore americano

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

SCRITTI di PAPAGENA

Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato George Orwell 1984

ilblogdibarbara

fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza

Tra realtà e fantasia

la realtà supera spesso la fantasia

Shock Anafilattico

Gatti non foste a viver come bruti

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

micasulserio

"Amo molto parlare di niente. È l'unico argomento di cui so tutto."

erodaria

laboratorio di leggerezza

Taccuino all Idrogeno

Prove tecniche di narrativa e altre amenità

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

12mq

di cactus e altri esperimenti

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Spunti da asporto

(ho visto lama che danzavano sputando latte e miele)

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Tratto d'unione

Ma cosa c'è dentro un libro? Di solito ci sono delle parole che, se fossero messe tutte in fila su una riga sola, questa riga sarebbe lunga chilometri e per leggerla bisognerebbe camminare molto. (Bruno Munari)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: