Mappamondo

Il gioco ha le sue regole. Immagino.

Aiuto. Questa è una richiesta di aiuto.

Mi sento come quel personaggio mitologico condannato a morir di fame, incatenato a pochi centimetri dalle più prelibate leccornie. Come il viaggiatore nel deserto, sempre a un passo di troppo dall’oasi. Come un eunuco mal riuscito a guardia dell’harem. Come un ipovedente in un pornoshop male illuminato.

Insomma, cerco disperatamente un raggio di luce.

 
Illuminati 1Mi hanno regalato questo bellissimo gioco, “Illuminati“, e mi piace la scatola, mi piace la grafica, mi piace la scritta “The Game of Conspiracy – DeLuxe Edition”, mi piacciono le carte, mi piace moltissimo l’atmosfera generale.
Purtroppo, però, non sono mai riuscito a giocarci. E questo mi dà parecchio sui nervi.

Per dirla tutta, non ho mai giocato neanche a burraco, a polo, a Angry Birds, e a Strip Dungeons & Dragons (una variante poco nota del famoso gioco di ruolo), ma non me ne importa più di tanto e vivo benissimo lo stesso.

Ma non riuscire a giocare a “Illuminati – The Game of Conspiracy – DeLuxe Edition” mi secca proprio.

 
Non è che non abbia mai trovato il tempo, o gli amici, per farlo.
E’ che non ho proprio capito come si fa.

Le regole sono evidentemente un filino al di là della mie capacità, che dopotutto si sono formate sul gioco dell’oca e sulla battaglia navale.
Il libretto di istruzioni? Già letto diverse volte, ma continuo a sentirmi come la proverbiale mucca che guarda il treno.
Sono poche pagine, ma gente, sembra un mix tra le istruzioni per compilare la dichiarazione dei redditi, un decreto legge e le equazioni di Maxwell in coordinate polari.

Io non ho certo un QI in zona Nobel, ma nella media direi che ho mie chanches.
Eppure con questo gioco ho preso un muro di mattoni. E quindi, se potete, aiutatemi.
Io vi dico cosa ho capito.

 
Innanzitutto l’obiettivo del gioco è assumere il controllo del mondo. Tutto lì.
Partendo da un gruppuscolo di cospirazionisti, bisogna arrivare a costruire una Struttura di Potere composita che inglobi via via tutti gli altri e che arrivi ad abbracciare tutto il pianeta.

Le fazioni in gioco sono rappresentate da delle carte, che francamente sono fantastiche.
Ve ne cito qualcuna:

Gli Illuminati di Baviera (credo amici di Dan Brown), la Società della Discordia (filosofi deviati), gli Gnomi di Zurigo (banchieri crudeli, che a pensarci bene è una ripetizione), la Società degli Assassini (nomen omen), la Rete (che non è il vecchio partito di Leoluca Orlando), i Triangolatori delle Bermuda (credo geometri cospiratori), i Servi di Cthulhu e gli UFO. Esatto, gli UFO.

Non bastano?
Allora ci mettiamo anche Fluororatori Senza Scrupoli, Addetti di Copisteria (paura!), Intellettuali, Poliziotti, Costruttori di Centrali Nucleari, Proprietari di Catene di Fast Food, Lobby delle Armi da Fuoco, Riciclatori di Denaro Sporco, Boyscout, Commissioni di Inchiesta del Senato, Maniaci della Sopravvivenza, Nipoti di Dio (e di Mubarak), Psichiatri, Yuppie, Texani, Gang di Motociclisti, Sostenitori della Terra Piatta, Trafficanti Internazionali di Cocaina, Californiani, Mafiosi, Multinazionali del Tabacco e dei Liquori, Femministe, Impresari Hollywoodiani, la Federal Reserve, le Mogli dei Membri del Congresso e, ammesso che non coincidano, Vuote Soubrette (davvero, dice “vuote”).

Poi però uno magari non si riconosce in nessuna categoria.
Il gioco prevede allora anche Clonatori Clandestini, l’Associazione Americana per i Duelli in Automobile, Fanatici dei Fumetti, Multinazionali del Petrolio, Hackers, Attivisti Antinucleari, Proprietari di Catene di Negozi di Cibi Biologici, Lettori di Giornalini di Donne Nude, Membri di Fraternities, Ecoguerriglieri, la Commissione Triliberale (sic), Nazisti Sudamericani, Lettori di Fantascienza, Videogiocatori, il Pentagono, Quelli che Mettono in Giro Notizie False e Tendenziose, Telepredicatori, Compagnie Telefoniche, CIA, FBI e KGB, Lunatici, Amanti dei Pesci Rossi, Colletti Bianchi, Genii del Male che Credono in un Futuro Migliore, Giornalisti Underground, Pirati Telefonici, Moralisti Minoritari, Ku-Klux Klan, Spie Informatiche, Fans di Star Trek, Mostri Marini Robotizzati, e spaventosissimi Agglomerati Genitori/Insegnanti.

Illuminati 2

Lo so. Adesso forse siete un po’ spaesati anche voi.
E che non ho citato gli Uomini in Nero, le Squadre della Morte, gli Inviatori di Posta Spazzatura, le Nazioni Unite, la Società per l’Anarchia Creativa, gli Uffici Postali, i Beccamorti, i Proprietari di Giornali e Altri Mezzi di Comunicazione di Massa, i Bancomat Cinesi, gli Sportivi Professionisti, i generici Attivisti, gli Squali Creditizi, gli Sparpagliatori di Scie Chimiche e i Nazisti dell’Illinois.

Sono troppi? Okay, ammetto che gli Sparpagliatori di Scie Chimiche e i Nazisti dell’Illinois ce li ho aggiunti io.

Comunque capite che sono tutte combriccole piuttosto interessanti, ma complesse da gestire.
Oltretutto, ciascun gruppo può avere uno di dieci possibili orientamenti politici (ti saluto bipolarismo): governativo, comunista, liberale, conservatore, pacifista (puah!), violento, centrista, eccentrico (il mio preferito), criminale o fanatico.

illuminati 0E già incrociando ciascun gruppo con ognuno dei possibili orientamenti politici vengon fuori delle combinazioni decisamente intricate.

Ma poi c’è tutta una serie di ambienti / eventi / situazioni che possono verificarsi, e che ti portano un po’ a ricordare le “Probabilità” e “Imprevisti” del Monopoli con lo stesso rimpianto che di solito si riserva al cortile della scuola elementare.

Perché in “Illuminati” quello in cui ci si può trovare coinvolti, e che può arrivarti tra capo e collo a un tiro di dado, è Corruzione, Conti Correnti Svizzeri, Laser Orbitali per il Controllo Mentale, Cospirazioni Filocomuniste Internazionali, Fondi Spazzatura, Segreti Che Non Era Previsto Potessero Essere Rivelati Agli Umani, Omicidi, Interventi di Intellettuali, Manipolazioni di Mercato, e (soprattutto, come sempre) Legge di Murphy. Più svariate altre cosucce.

 
Ciascun gruppo di Illuminati ha naturalmente relazioni diverse con ognuno dei vari protagonisti. Ci sono poi abilità segrete, obiettivi nascosti, ed è naturalmente lecito barare e mentire.

A questo proposito, il manuale dice: “Consigliamo di giocare partite in cui si decide sia lecito barare solo con amici davvero amici, oppure con persone che contate di non rivedere mai più”.

Poco più in là, aggiunge “Se qualcuno deve allontanarsi dal tavolo di gioco, appena fuori dalla stanza cospirate immediatamente contro di lui.”

 
Cosa dire? A me la voglia di giocare è rimasta. Anche se continuo a non capire le regole.
Per cui mi sa che metterò via la scatola, e mi candiderò alle primarie.

Annunci

Discussione

20 pensieri su “Il gioco ha le sue regole. Immagino.

  1. Lo cerco immediatamente, visto che esiste davvero: mi sembra eccezionale!

    Mi piace

    Pubblicato da Barney Panofsky | 24 novembre 2013, 10:35 pm
  2. Se uno mi regala un ‘gioco’ del genere, gli metto un petardo nel minestrone.
    Io non sarei capace di vincere a scopa giocando con un sasso, neppure se baro.

    Mi piace

    Pubblicato da viman | 25 novembre 2013, 8:05 am
  3. Mio caro Postbofrost, ora sei pronto per affrontare “The New Kind of Science” del supremo Stephen Wolfram.
    E vedrai come le regole si divertono a giocarci i loro tiri mancini e gli scherzi da preti.
    Non perdere tempo dietro a queste bambinate per eterni Peter Pan.
    Tutta roba per vendere un po’ di cartone riciclato a plastificato a chi non sa sopportare qualche ora di noia tra un reality, una fiction e un socc ‘lgamel (Succhiami la gamella).
    Io avrei una storia da raccontare a proposito del libro che ti ho appena citato, ma lo spazio del commento è troppo esiguo e inadatto ad ospitarla.
    Siccome un minimo di sano complottismo non guasta, dovremmo sentirci per cornetta o per lettera elettronica. (metti un punto dove c’è lo spazio, un gasteropode prima della grotta sarda che dà il nome alla compagnia telefonica e voilà il contatto è preso.)

    Marco Sclarandis

    Mi piace

    Pubblicato da sclarandis | 25 novembre 2013, 8:09 am
    • Aargh, la curiosità mi dilania! Non ho ancora dissurgelato niente del supremo, e la mia coscienza ora svalvola disperata in un’oscurità greve e appiccicosa come un Ferrero Rocher dimenticato in tasca.
      Scrivo immediatamente a “singolarità (è li che lo spazio collassa in un punto, no?) chiocciola grottadelbuemarino.it”.
      Vediamo che succede.

      P.S. Quando poi hai tempo mi spieghi come si gioca a “succhiami la gamella”, magari con qualche eufemismo qua e là per evitare il sequestro del sito da parte della Polizia Postale.

      Mi piace

      Pubblicato da Niarb | 25 novembre 2013, 11:11 pm
  4. Lo devo avere. La dominazione universale? No problem con un po’ di impegno. Scarica aggiornamenti e tienimi informata.

    Mi piace

    Pubblicato da vetrocolato | 25 novembre 2013, 8:10 am
  5. Spiacente. Io col mio QI da proscimmia, tutto istinto ed emissioni gassose, se non vedo almeno un capezzolo non compro.

    Mi piace

    Pubblicato da Haldeyde | 25 novembre 2013, 10:51 pm
    • In effetti anche le carte delle “Vuote soubrette” e dei “Lettori di Giornalini di Donne Nude” non sono particolarmente esplicite.
      Per quello, meglio restare sui classici: Manara, Lando, Lanciostory, e naturalmente le copertine di Panorama.

      Mi piace

      Pubblicato da Niarb | 25 novembre 2013, 11:15 pm
  6. Lo scopo del gioco è quello di riuscire ad ottenere il controllo del mondo: ogni giocatore rappresenta una sinistra società segreta che compete per il controllo del mondo mediante mezzi legali, illegali e anche mistici. Contiene gruppi simili a organizzazioni del mondo reale, come la Society for Creative Anachronism. Può essere giocato da due a otto giocatori, a seconda del loro numero una partita può richiedere da una a sei ore. Esso è stato ideato come una visione «umoristica (tongue-in-cheek) piuttosto che seria»[2] delle teorie del complotto.
    Ciao
    Sara

    Mi piace

    Pubblicato da robot roomba | 11 gennaio 2014, 2:45 am
    • Decisamente appetitoso. Specie per l’aspetto umoristico.
      Ma tu ci hai giocato? Perché è lì che io mi sono miseramente incagliato. E sono tornato al gioco dell’oca…
      Ciao Sara, grazie per il commento!

      Mi piace

      Pubblicato da Niarb | 11 gennaio 2014, 11:52 pm
  7. domanda nabba delle 4.22 ma il gioco è in italiano oppure in inglese??

    Mi piace

    Pubblicato da Daniel | 7 febbraio 2014, 4:22 am
    • Quello che hanno regalato a me è in inglese, in effetti non credo ne esista una versione in italiano.
      Anzi, ora che mi ci fai pensare potrebbe essere un’idea sontuosa: tradurlo. E adattarlo.

      Ho già in mente chi potrebbe fare le vignette: Haldeyde’s graffiti . Che ne dici, Hal?

      Se funziona, Daniele, ti spetta una percentuale.
      ciao!

      P.S. Non esistono domande nabbe. Esistono solo risposte nabbe. Qualsiasi cosa significhi “nabba”, naturalmente.

      Mi piace

      Pubblicato da Niarb | 7 febbraio 2014, 8:52 am
      • grazie della risposta..beh la traduzione sarebbe una grande idea…sul gioco purtroppo non posso aiutarti a parte ricordarti che online esiste la traduzione del regolamento,ma credo tu non abbia problema con l’inglese!
        mentre posso dirti del termine nabba(se ti serve femminile) nabbo(ovviamente maschile) è la traduzione italiana del termine newbie o n00bs…spesso si usa anche niubbo in italia. Cmq sta per intendere”persona alle prime armi” 🙂

        Mi piace

        Pubblicato da Daniel | 7 febbraio 2014, 3:01 pm
        • Mondo capretta, nabbo = “newbie”, non serviva mica una laurea…
          Come vedi non è necessario che siano le 4 del mattino per essere annebbiati.
          O è un banale problema di rincoglionimento mattutino, o sono i Bilderberg che mi spruzzano il cloroformio nel dopobarba.

          Mi piace

          Pubblicato da Niarb | 7 febbraio 2014, 5:06 pm

Orsù, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

dappertutto!

Vieni a trovarci su , su   o passa direttamente a casa.

sponsor del sito

Simply the best for your ice-mails

Patent pending

comunicato importante

Su queste pagine compaiono a volte annunci pubblicitari. Gli annunci vengono scelti autonomamente dallo staff di Wordpress, e NON da Afterfindus.
 
La redazione di Afterfindus non ha alcuna possibilità di intervenire sul loro numero, la posizione, le dimensioni e il contenuto.
E, quello che è peggio, non ci tira su neanche un ghello.
Speriamo che non esagerino...
classifiche Sito Gold Sito d'argento 50000 punti ottenuti 10000 punti ottenuti In classifica siti web

Blog che seguo (scelti a rotazione da Wordpress)

afterfindus addosso: the sciop

23586754-109467046
Nosce Sauton

"Tu mi dai consigli?" potresti dire. "Li hai già dati a te stesso, ti sei corretto? Perciò ti dedichi a correggere gli altri?" No, non sono così impudente da volere assumermi, io malato, la cura del prossimo; ma come se mi trovassi nel medesimo ospedale, ti parlo della comune malattia e divido con te le medicine. Perciò ascoltami come se parlassi con me stesso.

un paio di uova fritte

il meglio e il peggio della nostra cultura

I libri degli altri

l'editing come stile di vita

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

donutopenthisblog.wordpress.com/

di Giulia Sole Curatola

warnoter

L‘insostenibile leggerezza dell'essere ignoranti .

NOAR

Wildsoul

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Buseca ن!

Novelle dalla pianura che non deve essere nominata

alessiacamera

London-based Digital Strategist & Startup Consultant

alicenelpaesedellimpossibile

Quanto dura un'attimo??a volte l'eternità

Soffio di respiri

Viola, 23 anni, studentessa, incosciente, innocente. Bovarista deleteria. Racconto di me, chi sono, cosa penso, sbaglio e rattoppo!

La dama distratta

Diario del giorno dopo

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

A Step Ahead 1.7 Beta

Smile to pain!

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Eterogenesi dei fini

Prolegomeni alla scrittura

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

FIFM

Fatevi I Fatti Miei

alcuni aneddoti dal mio futuro

da grande voglio fare lo scrittore americano

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

SCRITTI di PAPAGENA

Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato George Orwell 1984

ilblogdibarbara

fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza

Tra realtà e fantasia

la realtà supera spesso la fantasia

Shock Anafilattico

Gatti non foste a viver come bruti

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

micasulserio

"Amo molto parlare di niente. È l'unico argomento di cui so tutto."

erodaria

laboratorio di leggerezza

Taccuino all Idrogeno

Prove tecniche di narrativa e altre amenità

Sincronicità

Le coincidenze non esistono

12mq

di cactus e altri esperimenti

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Spunti da asporto

(ho visto bulbi che piangevano rugiada bicolore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: